Comune di Chieti

Comune di Chieti

Comune di Chieti

Al servizio del cittadino

Home Notizie Al Cianfarani e alla Villa l’evento dell’Esercito e dei paracadutisti della Folgore per ricordare il contributo della Divisione Nembo alla Liberazione di Chieti

Al Cianfarani e alla Villa l’evento dell’Esercito e dei paracadutisti della Folgore per ricordare il contributo della Divisione Nembo alla Liberazione di Chieti


Pubblicato mer 22 maggio 2024 alle 13:00

Il sindaco Diego Ferrara: “Una narrazione avvincente che ha consegnato ai ragazzi parte della memoria collettiva del giugno 1944, in cui la città fu liberata dal nazifascismo”

Chieti, 22 maggio 2024 – Una mattinata di confronto e di conoscenza quella che si è svolta oggi all’Auditorium Cianfarani, sede della giornata celebrativa della Divisione “Nembo” per il contributo dato alla Liberazione della città di Chieti dall’occupazione nazifascista, insieme a tutte le altre forze di resistenza, civili e militari presenti sul territorio e in azione per liberarlo. L’evento, patrocinato dal Comune di Chieti, ha visto la presenza sia delle autorità locali, sia dell’ANPI di Chieti e una rappresentativa dei ragazzi di terza media dei quattro Comprensivi cittadini, accompagnata dalle dirigenti.

 

“All’alba del giugno del 1944 la città di Chieti era provata da macerie, danni, perdite umane e anche materiali comportate dai bombardamenti e dalla guerra – così il sindaco Diego Ferrara - . È stato interessante e istruttivo ripercorrere attraverso la storia della Divisione Nembo e i movimenti da questa svolti in Abruzzo e a Chieti nel giugno del 1944, anche la storia della Liberazione della nostra terra dal dominio nazifascista. La manifestazione, organizzata dalla Nembo, che in occasione degli 80 anni dal giugno 1944 ripercorre in varie città i passi fatti allora, voleva semplicemente raccontare ciò che i soldati di allora hanno vissuto, uomini che erano poco più che ragazzi, molti dei quali hanno perso la vita, ma che, come tanti altri soldati e partigiani, si sono messi a disposizione per dare un futuro diverso all’Italia. Con un excursus fotografico e documentale sulla città, stamattina il generale di divisione della riserva Leonardo Prizzi, già comandante della Nembo, ha ricostruito la storia di quei giorni a Chieti. Tanti furono i sacrifici che portarono a una Liberazione di cui in tanti furono tassello, questi giovani militari che ricordiamo a Chieti con una targa posta in via 4 Novembre, insieme a tutti coloro, civili e militari, che fecero la Resistenza e contribuirono a scrivere una storia nuova per la città, per l’Abruzzo e per il Paese. Compito delle istituzioni è aprire le porte a tutte le occasioni utili a costruire una memoria collettiva inclusiva, composta di tasselli, di fatti ed eventi che hanno contribuito a scrivere il futuro della città e che, per questo, vanno tutti ricordati. Per questo voglio sottolineare che non c’è stato alcun intento revisionistico, né polemico sui fatti di allora, come qualcuno ha invece frettolosamente paventato, anche perché siamo un’amministrazione di centrosinistra e abbiamo bene a mente la storia e il valore della Resistenza, ma semplicemente abbiamo ripercorso delle tappe di una Divisione che è stata in città e ha contribuito a liberarla. Due le piazze dell’evento, per l’organizzazione del quale voglio ringraziale la consigliera Barbara Di Roberto che ha fatto da ponte con gli organizzatori: alla Civitella la conferenza aperta in presenza delle istituzioni cittadine e i rappresentanti dell’esercito sulla storia della divisione, che grazie all’empatia del generale Prizzi ha coinvolto i ragazzi in un’avvincente e divertente narrazione; poi la Villa, con la deposizione della corona su via 4 Novembre e poi alla Villa comunale dove stand informativi dell’esercito italiano e dei paracadutisti della Folgore e alcuni mezzi utilizzati nelle operazioni, sono stati a disposizione dei ragazzi e della città”.

 


Sfalci sul territorio cittadino, si comincia dal quartiere Tricalle.
TARI, via libera dalla Giunta.
Conferenza comitato ristretto dei sindaci.
Walking aut percorsi inclusivi per l'autismo.
Assessori Zappalorto e Rispoli su laghetto della Villa.
Chieti si prepara ad accogliere i Vignaioli in Piazza
Al via la Notte cosmica, domani al campetto della Villa musica, food e dj set.
Tavolo con le associazioni di atletica per l’utilizzo dell’Angelini.
TARI e IMU, le comunicazioni vanno inoltrate via pec, mail o attraverso il protocollo.
Memorial Dino Di Michelangelo, al via la quinta edizione.
Parte dalla consegna del pulmino il progetto promosso con la PMG Italia.
Al via gli sfalci sul territorio cittadino. Si parte dalla prossima settimana.
Europei, via libera alle richieste degli esercenti per eventi e maxischermi.
Sindaco su crisi idrica: “Riunione importante in Prefettura su superamento dell'emergenza
Comitato ristretto dei sindaci sul bilancio consuntivo 2023 della Asl
L’assessore Pantalone su San’Anna
Sì della Giunta a diverse azioni per potenziare e rimodulare i parcheggi in città.
Giovedì 13 giugno torna la Notturna città di Chieti. Conto alla rovescia per la gara.
Vignaioli in Piazza, arriva a Chieti il primo grande evento nazionale sul vino
Da lunedì al via il Torneo Lazzaroni a Piana Vincolato.
Tariffe IMU 2024
La riscossione della Tari torna al Comune, la decisione contenuta in una delibera di Giunta approvata oggi
DIORAMA FESTIVAL - CHIETI - 8 GIUGNO - INGRESSO GRATUITO
Via Buracchio, incontro con i residenti.
Cimitero. Recupero loculi cimiteriali con il ricorso alla deroga.
Al Cianfarani e alla Villa l’evento dell’Esercito e dei paracadutisti della Folgore per ricordare il contributo della Divisione Nembo alla Liberazione di Chieti
Bussola della trasparenza
Amministrazione trasparente

In questa pagina sono raccolte le informazioni che le Amministrazioni pubbliche sono tenute a pubblicare nel proprio sito internet nell’ottica della trasparenza, buona amministrazione e di prevenzione dei fenomeni della corruzione (L.69/2009, L.213/2012, Dlgs33/2013, L.190/2012).