Comune di Chieti

Comune di Chieti

Comune di Chieti

Al servizio del cittadino

Home Notizie Stato di emergenza, il Consiglio dei Ministri riconosce risorse anche per la provincia di Chieti.

Stato di emergenza, il Consiglio dei Ministri riconosce risorse anche per la provincia di Chieti.


Pubblicato mar 29 agosto 2023 alle 10:14

Il sindaco: “Siamo in attesa di conoscere la cifra esatta per calibrare gli interventi possibili”


Chieti, 29 agosto 2023 - Il Consiglio dei Ministri svoltosi ieri pomeriggio ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza, per 12 mesi, in conseguenza degli eventi meteorologici verificatisi nei mesi di maggio e giugno 2023 nei territori delle province di Teramo, Pescara e Chieti, territori per cui, per l’attuazione delle prime misure urgenti, sono stati stanziati 4.120.000 euro, a valere sul Fondo per le emergenze nazionali. Viene così dato un riscontro alla richiesta del Comune di Chieti di riconoscimento dello stato di emergenza avanzata alla Regione a fronte delle criticità dell’area di via Arenazze-via Gran Sasso e delle altre zone cittadine interessate dal fenomeno.

“Vogliamo considerarlo un primo riscontro alla nostra richiesta di riconoscimento dello stato di emergenza per il dissesto idrogeologico che noi abbiamo esteso a tutta la città interessata dal fenomeno e che ammonta a circa 100 milioni di euro, fondi che ci consentirebbero di intervenire e sostenere la cittadinanza con i conseguenti ristori – così il sindaco Diego Ferrara – Ora si tratta di capire l’entità delle risorse accordateci dal Consiglio dei Ministri, visto che l’erogazione riguarda le province di Chieti-Pescara-Teramo da quanto abbiamo appreso a mezzo stampa e dagli esiti del Consiglio dei Ministri di ieri. Aspettiamo l’ufficialità per renderci conto degli interventi possibili, che sono tanti, imponenti e riguardano sia la messa in sicurezza in emergenza di tutte le zone interessate e sia i ristori alle persone che non hanno più un tetto e che hanno dovuto lasciare la casa. Il problema del dissesto idrogeologico è un problema complesso, che la nostra Amministrazione ha voluto affrontare, perché interessa varie zone della città e lo abbiamo fatto perché vogliamo che Chieti sia tutta in sicurezza e la comunità tutelata. Le iniziative da noi prese sin dall’inizio del mandato sono diverse, siamo partiti dal via Arenazze che era la situazione più critica, ma siamo intervenuti anche altrove, al Theate Center, ad esempio, portando a termine un lavoro sulla scarpata e aperto altri scorci di analisi in altre zone in cui il fenomeno ha cominciato a manifestarsi, come via Ettore Ianni, per citarne una. Ad oggi il dissesto idrogeologico è parte importante del Programma triennale delle opere pubbliche, siamo operativi per 500.000 euro con la manutenzione di scarpate e fossi e stiamo impiegando 2 milioni di euro per la progettazione degli interventi da fare nelle aree segnate dal fenomeno. Appena insediati abbiamo voluto fare il punto di tutto ciò che era stato fatto e ciò che non era stato fatto del Progetto Chieti, cosa che ci ha consentito di avere un quadro chiaro e, soprattutto, aggiornato e operativo sul presente e sul futuro, per questo abbiamo cercato e impiegato risorse per studi e monitoraggi, coinvolto la Protezione civile regionale prima e anche nazionale, aggiornato creato una task force con il nostro settore tecnico che è costantemente attivo sul fronte, con l’Università d’Annunzio ed esperti che ci fossero di sostegno e aiuto per le decisioni da prendere, come quelle, necessarie e irrevocabili che hanno portato allo sgombero di diversi condomini e anche di due plessi scolastici, a fine maggio. Uno sforzo a favore della sicurezza e della prevenzione che e sempre più necessario e che da solo il Comune non può sostenere”.

 


Comitato ristretto dei sindaci sul bilancio consuntivo 2023 della Asl
L’assessore Pantalone su San’Anna
Sì della Giunta a diverse azioni per potenziare e rimodulare i parcheggi in città.
Giovedì 13 giugno torna la Notturna città di Chieti. Conto alla rovescia per la gara.
Vignaioli in Piazza, arriva a Chieti il primo grande evento nazionale sul vino
Da lunedì al via il Torneo Lazzaroni a Piana Vincolato.
Tariffe IMU 2024
La riscossione della Tari torna al Comune, la decisione contenuta in una delibera di Giunta approvata oggi
DIORAMA FESTIVAL - CHIETI - 8 GIUGNO - INGRESSO GRATUITO
Via Buracchio, incontro con i residenti.
Cimitero. Recupero loculi cimiteriali con il ricorso alla deroga.
Ordinanza Amministrazione su emergenza acqua
A Chieti la raccolta differenziata si digitalizza con Junker, l’app che riconosce tutti i rifiuti e aiuta a valorizzarli
Abruzzo Include, riaperti i termini, domande entro il 5 giugno
A Chieti arriva il Diorama Festival: musica, arte, spettacolo e sostenibilità l’8 giugno a Villa Frigerj.
Plurinegozio, sì unanime dal Consiglio
“Donne e Sport. La lunga strada verso la parità”
Street food, show cooking, spettacoli e workshop: il confarte festival anima chieti per 3 giorni
Al Cianfarani e alla Villa l’evento dell’Esercito e dei paracadutisti della Folgore per ricordare il contributo della Divisione Nembo alla Liberazione di Chieti
Dissesto idrogeologico. Incontro con Curcio a Roma
Osl su affidamento attività di riscossione ad Ader
Lavori pubblici, Terminal, scala mobile, stazione dei bus: sarà un unico cantiere.
Dissesto idrogeologico. Online il bando per reclutare personale di supporto da altri Enti.
Città europea dello sport: primi passi verso la costituzione del Comitato
Sì della Giunta all’individuazione di Piazza San Giustino quale sede degli eventi estivi.
Stato di emergenza, il Consiglio dei Ministri riconosce risorse anche per la provincia di Chieti.
Bussola della trasparenza
Amministrazione trasparente

In questa pagina sono raccolte le informazioni che le Amministrazioni pubbliche sono tenute a pubblicare nel proprio sito internet nell’ottica della trasparenza, buona amministrazione e di prevenzione dei fenomeni della corruzione (L.69/2009, L.213/2012, Dlgs33/2013, L.190/2012).