Comune di Chieti

Comune di Chieti

Comune di Chieti

Al servizio del cittadino

Home Notizie Dissesto idrogeologico. Il sindaco e l’assessore Giammarino incontrano i genitori delle scuole sgomberate

Dissesto idrogeologico. Il sindaco e l’assessore Giammarino incontrano i genitori delle scuole sgomberate


Pubblicato mer 26 luglio 2023 alle 15:43

“Il Comune agevolerà un ulteriore confronto con Comprensivo e Ufficio scolastico sulla futura ubicazione delle classi”


Chieti, 26 luglio 2023 – Nella mattinata di oggi il sindaco Diego Ferrara, con gli assessori Teresa Giammarino e Fabio Stella e i consiglieri comunali Silvio Di Primio e Gabriella Ianiro, ha ricevuto una delegazione dei genitori degli alunni delle scuole del Comprensivo 2 interessate dal provvedimento di chiusura emesso dal Comune a fine maggio. La decisione era stata presa a fronte di una disposizione della Protezione Civile nazionale, per via dell’andamento del dissesto idrogeologico nella zona in cui i plessi sono ubicati. All’incontro di oggi erano presenti anche la dirigente Angela Falcone e la funzionaria Ivonne Elia, di competenza per i settori Scuola e Lavori pubblici.

 

“Già da mesi gli uffici sono al lavoro per trovare una soluzione capace di contemperare le esigenze di tutte le parti coinvolte da questa situazione emergenziale – hanno spiegato il sindaco Ferrara con l’assessore Giammarino  durante l’incontro con una rappresentanza dei genitori mobilitati nella piazza sottostante la sede comunale – A fronte di un allarme come quello emerso dagli studi e dai monitoraggi da noi voluti e svolti sull’area, oggetto già di diversi sgomberi di edifici e di progressivi cedimenti, non potevamo fare in modo diverso. La Protezione civile ci ha sollecitato ad agire e a farlo al più presto e una volta messa in atto l’ordinanza, il 30 maggio, e avviata la procedura per il riconoscimento dello stato di emergenza verso il, inviata alla Regione nella stessa data perché sollecitasse il Governo, si stava lavorando a una soluzione per sistemare le classi. Ci siamo attivati immediatamente, tant’è che abbiamo trovato una soluzione tampone subito, a pochi giorni dalla chiusura della scuola, per consentire che le lezioni finissero in sicurezza. Ogni fase è stata condivisa non solo con la dirigente, che è stata un riferimento costante per l’amministrazione, oltre che per le famiglie, ma anche con i genitori, che da quando è stata emessa l’ordinanza a oggi, sono sempre stati informati sulle scelte messe in campo e sulle opzioni capaci di assicurare la didattica per il nuovo anno scolastico. Nella riunione odierna abbiamo prima ripercorso tutte le fasi e poi ascoltato le istanze dei genitori, alla luce delle quali torneremo a riunirci fra qualche giorno, agevolando un confronto anche con le direzioni scolastiche, perché sull’ubicazione di classi e plessi da loro proposta il Comune non ha alcuna competenza. L’Amministrazione, però agevolerà il dialogo, continuando a lavorare sull’ipotesi aperta e di cui anche le famiglie erano al corrente, cioè quella di allestire le aule nei locali delle ex scuola paritaria delle Orsoline, ubicata nel centro storico, che, però, necessita di ristrutturazioni. L’Amministrazione, ha fatto subito presente che per i lavori sarà necessario un periodo di tempo, per sostenere gli interventi si attingerà ai fondi della Protezione civile, in anticipazione. Al momento abbiamo urgenza di capire se questa soluzione sia percorribile, in modo che i lavori possano iniziare per concludersi entro l’anno 2023, fino ad allora saranno i ragazzi potrebbero essere ospitati nei locali del Comprensivo 1 in 4 aule della scuola Chiarini, in 2 alle Cesarii e in 5 della scuola Sant’Andrea; la primaria Corradi invece, andrà in parte alla primaria di via dei Frentani o via per Francavilla, in parte in via Masci e la materna di via Arenazze in via Masci a Madonna del Freddo, come stabilito con le dirigenti scolastiche interessate in una precedente riunione operativa. Questo è lo stato dell’arte, da parte nostra non c’è e non ci sarà mai disfattismo o indifferenza. Stiamo facendo l’impossibile per assicurare un diritto, quello allo studio e farlo dignitosamente e altrettanto per governare un patrimonio su cui per anni, prima di noi, non è stata fatta alcuna manutenzione”.

 

 


Parte dalla consegna del pulmino il progetto promosso con la PMG Italia.
Al via gli sfalci sul territorio cittadino. Si parte dalla prossima settimana.
Europei, via libera alle richieste degli esercenti per eventi e maxischermi.
Sindaco su crisi idrica: “Riunione importante in Prefettura su superamento dell'emergenza
Comitato ristretto dei sindaci sul bilancio consuntivo 2023 della Asl
L’assessore Pantalone su San’Anna
Sì della Giunta a diverse azioni per potenziare e rimodulare i parcheggi in città.
Giovedì 13 giugno torna la Notturna città di Chieti. Conto alla rovescia per la gara.
Vignaioli in Piazza, arriva a Chieti il primo grande evento nazionale sul vino
Da lunedì al via il Torneo Lazzaroni a Piana Vincolato.
Tariffe IMU 2024
La riscossione della Tari torna al Comune, la decisione contenuta in una delibera di Giunta approvata oggi
DIORAMA FESTIVAL - CHIETI - 8 GIUGNO - INGRESSO GRATUITO
Via Buracchio, incontro con i residenti.
Cimitero. Recupero loculi cimiteriali con il ricorso alla deroga.
Ordinanza Amministrazione su emergenza acqua
A Chieti la raccolta differenziata si digitalizza con Junker, l’app che riconosce tutti i rifiuti e aiuta a valorizzarli
Abruzzo Include, riaperti i termini, domande entro il 5 giugno
A Chieti arriva il Diorama Festival: musica, arte, spettacolo e sostenibilità l’8 giugno a Villa Frigerj.
Plurinegozio, sì unanime dal Consiglio
“Donne e Sport. La lunga strada verso la parità”
Street food, show cooking, spettacoli e workshop: il confarte festival anima chieti per 3 giorni
Al Cianfarani e alla Villa l’evento dell’Esercito e dei paracadutisti della Folgore per ricordare il contributo della Divisione Nembo alla Liberazione di Chieti
Dissesto idrogeologico. Incontro con Curcio a Roma
Osl su affidamento attività di riscossione ad Ader
Dissesto idrogeologico. Il sindaco e l’assessore Giammarino incontrano i genitori delle scuole sgomberate
Bussola della trasparenza
Amministrazione trasparente

In questa pagina sono raccolte le informazioni che le Amministrazioni pubbliche sono tenute a pubblicare nel proprio sito internet nell’ottica della trasparenza, buona amministrazione e di prevenzione dei fenomeni della corruzione (L.69/2009, L.213/2012, Dlgs33/2013, L.190/2012).