Comune di Chieti

Comune di Chieti

Comune di Chieti

Al servizio del cittadino

Home Notizie Sindaco su Ciapi: “Ordine del giorno in Consiglio e mobilitazione

Sindaco su Ciapi: “Ordine del giorno in Consiglio e mobilitazione


Pubblicato lun 11 gennaio 2021 alle 11:17

"Chiederemo alla Regione di riaccreditare l’Ente di formazione teatino. Commissariamento ingiusto. L’Amministrazione sta con i lavoratori”

Chieti, 11 gennaio 2021 – Nella mattinata di oggi il sindaco Diego Ferrara ha incontrato il direttore del Ciapi di Chieti, Paolo Cacciagrano, in rappresentanza dei dipendenti dell’ente di formazione per il 97 per cento a capitale regionale e per il restante a capitale delle Province di Chieti e Pescara, che la Regione ha deciso di smantellare nel 2019.


“Abbiamo ripercorso tutte le tappe di una vicenda davvero spiacevole, che nei fatti spoglia Chieti anche di una sede storica della formazione, cosa che non è accaduta con altri enti simili a L’Aquila e nella Marsica e che unita agli altri scippi in ambito sanitario, ci spinge a mobilitarci per avere chiarezza e sostenere le ragioni dei dipendenti che stanno vivendo una situazione dai risvolti davvero incredibili – commenta il sindaco Diego Ferrara – Lo faremo sicuramente attraverso un ordine del giorno per portare in Consiglio Comunale la mobilitazione a tutela dei posti di lavoro e di un’attività che l’Ente si dice disposto a portare avanti, attraverso quello che giudichiamo un doveroso riaccreditamento e il pagamento ai dipendenti di tutte le spettanze maturate in questi anni. Con l’incontro di oggi abbiamo fatto il punto anche sui diversi e complessi pronunciamenti da parte del Tribunale, in merito alla liquidazione delle spettanze dei lavoratori, che dal 2016 hanno dovuto ricorrere più volte alla legge per vedere riconosciuti i propri diritti allo stipendio, pur continuando ogni giorno a lavorare senza percepirlo e a maturare altri stipendi da rivendicare. Parte delle spettanze sono state infatti versate a seguito dell’accoglimento delle richieste da parte giudiziale e del conseguente pignoramento per ottenerne l’adempimento, ma a fronte delle rivendicazioni relative agli anni successivi, la Regione ha fatto opposizione, rifiutandosi di pagare, nonché di versare la quota annuale non trasferita in questi anni e il capitale di 5 milioni che sarebbe servito a fare fronte alle spettanze e a consentire all’Ente anche di continuare a svolgere la sua attività, ferma da quando la Regione governata dal presidente Marsilio ha messo nero su bianco la decisione di smantellarlo, sciogliendolo e mettendolo in liquidazione volontaria.

Entrando nello specifico, a livello istituzionale, non posso esimermi dal manifestare la piena solidarietà dell’Amministrazione ai dipendenti, che non pagati e senza una rotta da parte regionale, hanno continuato a recarsi sul posto di lavoro, nonostante tutto. Dal punto di vista politico, a fronte di decisioni che penalizzano e spogliano la città che mi onoro di governare e che vengono accolte dalla più assoluta inerzia istituzionale, chiedo alla Regione i motivi di tali scelte relative al Ciapi, tenendo bene a mente il fatto che per la Euroservizi a L’Aquila e per l’ex Crab ad Avezzano, la Regione ha adottato metodiche ben differenti dallo smantellamento.

Chiedo anche se, una volta sistemate le pendenze che per legge sono dovute, non sia opportuno far svolgere a un ente che esiste da 52 anni l’attività che in passato lo ha visto operativo, riattivandone i motori e riattivando anche l’indotto a esso collegato, occupazione compresa”.

 

  


comunedichieti
Comunedichieti
ciapi
formazione
regione abruzzo

Dissesto idrogeologico, al via gli interventi su la Colonnetta
Trasporto pubblico locale, i Comuni di Teramo e Chieti chiedono un incontro alla Regione
Guardie civili ambientali, online l’avviso
Alloggi popolari, aggiudicati anche i lavori di riqualificazione degli appartamenti di via Maiella
Piazza Umberto I da lunedì chiude, tornano i lavori.
Decollano le attività del PrIns, progetto per il contrasto alla povertà fra Comune e associazioni del terzo settore
Consegnati i lavori della riqualificazione del campetto della Villa Comunale, si lavora al cantiere.
Al via il protocollo fra Comune e Guardia di Finanza provinciale
Corsi per proprietari di cani morsicatori, al via dal 10 febbraio alla Biblioteca Bonincontro.
Anteprima speciale domenica al Marrucino con la Kyiv Virtuosi Orchestra, Dmitry Yablonsky e Giuliano Mazzoccante
Sportello Unico per Edilizia online, da oggi entra in funzione
A breve l’affidamento della progettazione del nuovo nido che nascerà al Villaggio Mediterraneo
Il Pala Colle dell’Ara torna allo sport. Pubblicata la determina.
Chieti diventa Città Plastic Free, il riconoscimento sarà consegnato l’11 marzo a Bologna.
Pratiche edilizie online, al via il nuovo SUE
Blackout elettrici per via dei lavori sulla rete.
Giornata della Memoria, Ecco tutte le iniziative previste per il 27 gennaio prossimo e patrocinate dal Comune
Consegnati i lavori alla Villa e al Parco Obletter e le riqualificazioni degli alloggi di via degli Ernici e Maiella
MeMercato del venerdì dal Tavolo tecnico con le associazioni di categoria il via libera all’attuale localizzazione
Città intermedie, concluse le rilevazioni dei ricercatori di Mecenate 90, si lavora alla redazione del rapporto 2023
Maltempo senza danni per la città. Il Sindaco Diego Ferrara ringrazia la squadra
Ordinanza sindacale di chiusura del cimitero sabato e domenica 21 e 22 gennaio
Ordinanza sindacale di sospensione dell'attività didattica sabato 21 gennaio
Perturbazione in arrivo. Il Piano neve pronto a scattare in caso di precipitazioni nevose in città.
Il Comitato ristretto dei sindaci a Villa Santa Maria
Sindaco su Ciapi: “Ordine del giorno in Consiglio e mobilitazione
Bussola della trasparenza
Amministrazione trasparente

In questa pagina sono raccolte le informazioni che le Amministrazioni pubbliche sono tenute a pubblicare nel proprio sito internet nell’ottica della trasparenza, buona amministrazione e di prevenzione dei fenomeni della corruzione (L.69/2009, L.213/2012, Dlgs33/2013, L.190/2012).