Comune di Chieti

Comune di Chieti

Comune di Chieti

Al servizio del cittadino

Home Notizie In vigore da domani l’ordinanza sindacale che disciplina gli orari dei pubblici esercizi

In vigore da domani l’ordinanza sindacale che disciplina gli orari dei pubblici esercizi


Pubblicato mar 28 settembre 2021 alle 16:55

Sindaco e assessore Pantalone: “Abbiamo cercato di contemperare sicurezza ed esigenze delle attività”


Chieti, 28 settembre 2021 – Sarà in vigore da domani e per due settimane l’ordinanza che disciplina gli orari di apertura dei pubblici esercizi. Una misura adottata dall’Amministrazione su indicazione del Comitato di ordine e sicurezza pubblica e in ottemperanza sia alle normative covid, sia a quelle relative alla sicurezza pubblica.

 

L’ordinanza nel link: http://ww2.gazzettaamministrativa.it/opencms/opencms/_gazzetta_amministrativa/albo_pretorio/_abruzzo/_comuni/_chieti/avvisi/2021/Pratica_1632832709133/ordinanza_n._58.pdf

 

“L’ordinanza nasce dall’esigenza di tutelare la pubblica sicurezza e incolumità, a fronte del ripetersi di episodi rissosi e di disturbo della quiete pubblica – così il sindaco Diego Ferrara e l’assessore al Commercio Manuel Pantalone – Così come non possiamo che recepire positivamente l’invito a contribuire, in base alle nostre competenze, alle attività di monitoraggio e controllo del territorio, allo stesso modo ci rendiamo conto che i pubblici esercizi sono stati un comparto fra i più provati dal lockdown e hanno subito in modo incisivo gli effetti della pandemia. Il testo che andrà in vigore da domani, cerca di contemperare l’esigenza dell’ordine e della sicurezza pubblica, al diritto di impresa che hanno le attività di somministrazione della città. Recependo l’invito delle forze dell’ordine, sarà in vigore per l’intero territorio cittadino, in modo che non si creino né situazioni di svantaggio per gli esercenti in base alla posizione dei locali, né migrazioni funzionali da parte dell’utenza, che comporterebbero successive estensioni delle direttive comunali.

L’ordinanza stabilisce gli orari di apertura in relazione alle specifiche categorie di appartenenza: per gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, l’apertura avverrà dalle ore 5 alle ore 01.00 del giorno successivo; per i laboratori artigianali alimentari (ex. i forni) la chiusura delle attività di vendita avverrà non oltre le 23 e non prima delle ore 6; per gli esercizi di vicinato del settore alimentare e misto (alimentari e drugstore) apertura ore 6 e chiusura ore 22. Abbiamo però previsto delle deroghe, che per i pubblici esercizi scattano qualora le attività siano in grado di garantire la sicurezza all’interno e nelle aree di pertinenza del proprio locale, aderendo a un’intesa con il Comune, in tal caso l’orario di chiusura si estende alle ore 2.00. Per quanto riguarda le altre due categorie (laboratori artigianali ed esercizi di vicinato), potranno restare aperti, ma non fare somministrazioni di bevande alcoliche, firmando anche loro l’intesa con il Comune, in cui dovranno comunicare gli orari.

In merito, invece, alla musica, il testo non fa altro che attuare quanto disposto dal Regolamento acustico comunale e dunque, dalle ore 24 alle ore 7.00, chiede di portare il volume dell’intrattenimento musicale ai limiti stabiliti dalla legge.

Abbiamo ascoltato i diretti interessati e con loro condiviso una via da praticare in nome della necessità di animare la città, ma in sicurezza, cercando di mantenere una linea meno proibitiva rispetto alle altre realtà metropolitane, in sintonia anche con le direttive che il Governo si appresta a varare per agevolare la ripresa dei settori rimasti più fermi, proprio perché vogliamo che interessi tutti e non penalizzi né i cittadini, né l’economia di Chieti”.

 


File Allegati

Decollano le attività del PrIns, progetto per il contrasto alla povertà fra Comune e associazioni del terzo settore
Consegnati i lavori della riqualificazione del campetto della Villa Comunale, si lavora al cantiere.
Al via il protocollo fra Comune e Guardia di Finanza provinciale
Corsi per proprietari di cani morsicatori, al via dal 10 febbraio alla Biblioteca Bonincontro.
Anteprima speciale domenica al Marrucino con la Kyiv Virtuosi Orchestra, Dmitry Yablonsky e Giuliano Mazzoccante
Sportello Unico per Edilizia online, da oggi entra in funzione
A breve l’affidamento della progettazione del nuovo nido che nascerà al Villaggio Mediterraneo
Il Pala Colle dell’Ara torna allo sport. Pubblicata la determina.
Chieti diventa Città Plastic Free, il riconoscimento sarà consegnato l’11 marzo a Bologna.
Pratiche edilizie online, al via il nuovo SUE
Blackout elettrici per via dei lavori sulla rete.
Giornata della Memoria, Ecco tutte le iniziative previste per il 27 gennaio prossimo e patrocinate dal Comune
Consegnati i lavori alla Villa e al Parco Obletter e le riqualificazioni degli alloggi di via degli Ernici e Maiella
MeMercato del venerdì dal Tavolo tecnico con le associazioni di categoria il via libera all’attuale localizzazione
Città intermedie, concluse le rilevazioni dei ricercatori di Mecenate 90, si lavora alla redazione del rapporto 2023
Maltempo senza danni per la città. Il Sindaco Diego Ferrara ringrazia la squadra
Ordinanza sindacale di chiusura del cimitero sabato e domenica 21 e 22 gennaio
Ordinanza sindacale di sospensione dell'attività didattica sabato 21 gennaio
Perturbazione in arrivo. Il Piano neve pronto a scattare in caso di precipitazioni nevose in città.
Il Comitato ristretto dei sindaci a Villa Santa Maria
Sentenza Tar sul servizio di refezione scolastica. Il Comune chiarisce
Riunione tecnica con gli ordini professionali per l’avvio dello sportello telematico SUE del Comune
Servizio Civile universale, l’appello del sindaco e dell’assessore Maretti
Sport. Nasce una sinergia operativa fra Coimune e ASI nazionale
Vita indipendente, via alle domande fino al 31 gennaio
In vigore da domani l’ordinanza sindacale che disciplina gli orari dei pubblici esercizi
Bussola della trasparenza
Amministrazione trasparente

In questa pagina sono raccolte le informazioni che le Amministrazioni pubbliche sono tenute a pubblicare nel proprio sito internet nell’ottica della trasparenza, buona amministrazione e di prevenzione dei fenomeni della corruzione (L.69/2009, L.213/2012, Dlgs33/2013, L.190/2012).