Comune di Chieti

Comune di Chieti

Comune di Chieti

Al servizio del cittadino

Home Notizie Selezionato per il Campiello il libro di Antonella Ferrari, “Adelaide”, dedicato alla figlia dei de’ Mayo che amministrò il patrimonio di famiglia

Selezionato per il Campiello il libro di Antonella Ferrari, “Adelaide”, dedicato alla figlia dei de’ Mayo che amministrò il patrimonio di famiglia


Pubblicato ven 21 maggio 2021 alle 13:00

L’Amministrazione: “Libro bello e attuale, splendida opportunità per Chieti”


Chieti, 21 maggio 2021 – Candidato alla 59esima edizione del Premio Campiello il libro “Adelaide” della scrittrice teatina Antonella Ferrari e ispirato alla storia della donna che nell’800 diventò la figura di riferimento della famiglia de’ Mayo. Edito da Castelvecchi, uscito a settembre, il libro è stato presentato stamane in Comune perché a sostegno della candidatura sarà “adottato” dalle vetrine dei negozi cittadini. Alla conferenza erano presenti oltre all’autrice, l’assessore al Commercio Manuel Pantalone e la presidente di Confcommercio Chieti Marisa Tiberio, perché l’associazione ha creato un hashtag per i suoi commercianti associati al fine di esporre il libro in vetrina.

 

“Voglio fare il mio personale in bocca al lupo al libro e alla sua autrice, con la speranza di vederlo nella rosa dei finalisti – così il sindaco Diego Ferrara – Ripartire con un biglietto da visita come questo per la città è una grande fortuna e, al contempo, un grande onore che ci auguriamo di poter vivere fino in fondo, con la scelta del testo nella rosa finale”.

 

“La partecipazione al Campiello è stata una sorpresa meravigliosa – così Antonella Ferrari - speriamo che il libro abbia fortuna e apra una finestra anche sulla nostra città che ne è interprete insieme a questa donna speciale di una famiglia di riferimento sul territorio. Il libro è nato quando ho scoperto che quella che nel romanzo chiamo donna Ade, come forse venne chiamata all’epoca, in un tempo in cui la condizione femminile era ancora molto sottovalutata, siamo nell’800, a poco più di 30 anni venne nominata amministratrice di tutto il patrimonio della famiglia de’ Mayo. Parliamo di una donna indipendente, non si è mai sposata, non ha avuto figli, forse non particolarmente avvenente, ma di certo dal carattere forte e con un grande ascendente sugli altri, visto che venne scelta anche come erede universale dalla zia Concetta Ravizza, nonostante in famiglia ci fossero altri componenti e dei fratelli. Il suo profilo è venuto fuori in pochi elementi dalle carte consultate fra l’Archivio storico e Palazzo de’ Mayo, dove ha sempre vissuto, ma ho voluto raccontarla come un’eroina, che con il suo carisma riesce ad esprimere anche una forte attualità e ad essere un esempio per le ragazze e giovani donne di oggi. L’ambientazione è quella della Chieti attraversata di moti carbonari, che fa da sfondo alla storia con tutto il suo splendore, con le Terme romane, la via Tecta che sbucava proprio nei sotterranei del palazzo, scenari e che mi hanno aiutato a costruire il romanzo, in cui ho inserito anche figure inventate, ma aderenti alla teatinità di quegli anni e in cui prendono vita tanti amori, anche proibiti e trasversali, come capita in un romanzo”.

 

“La cultura e la storia sono la cifra portante della nostra città – così il vicesindaco e assessore alla Cultura Paolo De Cesare e l’assessore al Commercio Manuel Pantalone – Siamo davvero lieti che in questo momento di ripartenza sia un libro in uno dei consessi letterari più importanti del Paese, qual è il Premio Campiello, a promuovere la storia di un personaggio attuale e straordinario e la Chieti dell’800, facendo da apripista a un percorso di marketing territoriale di qualità che è quello che a Chieti serve, affinché venga raccontata in tutta la sua bellezza e valore. La cinquina si definirà il 28 maggio e incrociamo le dita nella speranza che questa storia entri nella rosa dei finalisti perché merita. Il libro è bello, la figura di Adelaide è tanto carismatica quanto riservata, il romanzo non solo le dona una storia e un contesto fra realtà e fantasia in cui si muovono le sue azioni, ma dona a Chieti la possibilità di veder riprendere vita uno spaccato dei suoi tempi passati. Come Amministrazione abbiamo sposato il progetto di sostegno e promozione e così abbiamo affiancato lo stemma della Città nelle locandine che accompagneranno il libro, per creare una sinergia e perché riteniamo che cultura ed economia locale debbano viaggiare di insieme e di pari passo e promuovere la nostra città, cosa che faremo anche sul commercio a breve, con il lancio della campagna #CompraTeatino”.

 

“Come Confcommercio cultura abbiamo subito creduto e voluto sostenere il libro e Antonella Ferrari – così la presidente Marisa Tiberio – Lo abbiamo fatto creando un hashtag che unisce letteratura e commercio, il libro comparirà nelle nostre vetrine con la speranza che approdi alla cinquina del Campiello, perché oltre a essere un’opera di valore, offre a Chieti una grande opportunità, quella di godere di una prestigiosa vetrina nazionale. Inoltre la storia è coinvolgente e attraente, perché descrive una donna dalle caratteristiche di altri tempi rispetto a quelli in cui è vissuta, sembra il profilo di una donna attuale che con il suo carattere conquista non solo attenzione, ma importanza e affidabilità, al punto da diventare l’elemento portante dell’intera famiglia, una delle più importanti della storia cittadina di quei tempi”.

 

 


Guardie civili ambientali, online l’avviso
Alloggi popolari, aggiudicati anche i lavori di riqualificazione degli appartamenti di via Maiella
Piazza Umberto I da lunedì chiude, tornano i lavori.
Decollano le attività del PrIns, progetto per il contrasto alla povertà fra Comune e associazioni del terzo settore
Consegnati i lavori della riqualificazione del campetto della Villa Comunale, si lavora al cantiere.
Al via il protocollo fra Comune e Guardia di Finanza provinciale
Corsi per proprietari di cani morsicatori, al via dal 10 febbraio alla Biblioteca Bonincontro.
Anteprima speciale domenica al Marrucino con la Kyiv Virtuosi Orchestra, Dmitry Yablonsky e Giuliano Mazzoccante
Sportello Unico per Edilizia online, da oggi entra in funzione
A breve l’affidamento della progettazione del nuovo nido che nascerà al Villaggio Mediterraneo
Il Pala Colle dell’Ara torna allo sport. Pubblicata la determina.
Chieti diventa Città Plastic Free, il riconoscimento sarà consegnato l’11 marzo a Bologna.
Pratiche edilizie online, al via il nuovo SUE
Blackout elettrici per via dei lavori sulla rete.
Giornata della Memoria, Ecco tutte le iniziative previste per il 27 gennaio prossimo e patrocinate dal Comune
Consegnati i lavori alla Villa e al Parco Obletter e le riqualificazioni degli alloggi di via degli Ernici e Maiella
MeMercato del venerdì dal Tavolo tecnico con le associazioni di categoria il via libera all’attuale localizzazione
Città intermedie, concluse le rilevazioni dei ricercatori di Mecenate 90, si lavora alla redazione del rapporto 2023
Maltempo senza danni per la città. Il Sindaco Diego Ferrara ringrazia la squadra
Ordinanza sindacale di chiusura del cimitero sabato e domenica 21 e 22 gennaio
Ordinanza sindacale di sospensione dell'attività didattica sabato 21 gennaio
Perturbazione in arrivo. Il Piano neve pronto a scattare in caso di precipitazioni nevose in città.
Il Comitato ristretto dei sindaci a Villa Santa Maria
Sentenza Tar sul servizio di refezione scolastica. Il Comune chiarisce
Riunione tecnica con gli ordini professionali per l’avvio dello sportello telematico SUE del Comune
Selezionato per il Campiello il libro di Antonella Ferrari, “Adelaide”, dedicato alla figlia dei de’ Mayo che amministrò il patrimonio di famiglia
Bussola della trasparenza
Amministrazione trasparente

In questa pagina sono raccolte le informazioni che le Amministrazioni pubbliche sono tenute a pubblicare nel proprio sito internet nell’ottica della trasparenza, buona amministrazione e di prevenzione dei fenomeni della corruzione (L.69/2009, L.213/2012, Dlgs33/2013, L.190/2012).