Comune di Chieti

Comune di Chieti

Comune di Chieti

Al servizio del cittadino

Home Notizie Ricominciamo dal sud. A Chieti 7 delle 2.800 assunzioni del nuovo bando governativo

Ricominciamo dal sud. A Chieti 7 delle 2.800 assunzioni del nuovo bando governativo


Pubblicato mer 7 aprile 2021 alle 15:15

Sindaco e assessore Raimondi: “Personale tecnico che ci aiuterà a intercettare risorse e a portare a regime la digitalizzazione dell’Ente”


Chieti, 7 aprile 2021 – Il Comune di Chieti otterrà 7 nuove unità di personale entro i prossimi mesi, grazie alla procedura avviata dal Dipartimento della funzione pubblica in tutta Italia per il reclutamento a tempo determinato di 2.800 unità di personale di Area III – F1 o categorie equiparate nelle amministrazioni pubbliche, con ruolo di coordinamento nazionale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027, nelle autorità di gestione, negli organismi intermedi e nei soggetti beneficiari delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Le domande potranno essere inviate fino al 21 aprile, la procedura concorsuale si svolgerà in modalità digitale, innovativa e semplificata, con due fasi selettive: una valutazione dei titoli e una prova scritta digitale a risposta multipla. Le prove si svolgeranno in modalità decentrata a cura del FormezPA, presso sedi dislocate sull’intero territorio nazionale tenendo conto del numero dei candidati.

 

“Per il Comune di Chieti è una boccata di ossigeno importante e strategica che rispecchia anche le finalità che ci siamo dati con la nuova macrostruttura andata in vigore dal 2 aprile – commentano il sindaco Diego Ferrara e l’assessore al Personale Enrico Raimondi – perché sono 7 figure il cui ruolo sarà fondamentale sia per ricerca di finanziamenti europei, sia per le fasi di progettazione e rendicontazione in vista dell’arrivo delle risorse del Recovery. Le assunzioni consentiranno anche un temporaneo ricambio ai pensionamenti che progressivamente stanno interessando la nostra pianta organica, che già da tempo ha numeri notevolmente al di sotto del fabbisogno di una città capoluogo come la nostra in rapporto all’attività amministrativa.

Il bando individua 7 figure tecniche con professionalità mirate, che saranno assunte a tempo determinato per 3 anni: 2 sono tecnici, 2 legate proprio alla rendicontazione, 1 alla progettazione, 1 profilo amministrativo-giuridico e 1 informatico. L’intento governativo che muove queste assunzioni è quello di preparare i Comuni a gestire risorse europee per la ripresa, un fine peraltro pienamente coerente con la volontà dell’Amministrazione comunale di intercettare misure e fondi dall’UE, considerata anche la limitata possibilità di azione che deriva dalle condizioni economiche dell’ente e dall’attuazione del piano di riequilibrio economico e finanziario. Un vero e proprio supporto, per cercare risorse e farci trovare pronti ad agire quando arriveranno quelle richieste dal Governo a Bruxelles, che si sposa in pieno con il nostro programma di mandato che prevede l’istituzione di un ufficio specifico preposto proprio alla progettazione europea e all’utilizzo dei fondi del Recovery Fund a sostegno della ripresa. Inoltre, l’ingresso di questo personale ci consentirà di procedere più decisamente anche verso un altro importante orizzonte della nostra azione amministrativa, quello che riguarda l’attività già avviata sul fronte dell’informatizzazione dell’Ente, perché il Comune sia in grado di dare servizi all’avanguardia, recuperando il gap amministrativo e tecnologico accumulato in questi anni.

Infatti il concorso si svolgerà in modo del tutto innovativo e con tempi serrati, in modo che le amministrazioni locali possano avere il personale già per la fine dell’estate, così si legge nelle direttive ministeriali che scandiscono il cronoprogramma delle procedure. Lo speriamo davvero, per poter agire subito a favore della città, mettendo in circolo idee e progetti che ci consentiranno di farla uscire dalla pandemia”.

 

Il link al bando: http://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/dipartimento/06-04-2021/gazzetta-ufficiale-il-bando-assumere-2800-tecnici-al-sud


File Allegati

Sfalci sul territorio cittadino, si comincia dal quartiere Tricalle.
TARI, via libera dalla Giunta.
Conferenza comitato ristretto dei sindaci.
Walking aut percorsi inclusivi per l'autismo.
Assessori Zappalorto e Rispoli su laghetto della Villa.
Chieti si prepara ad accogliere i Vignaioli in Piazza
Al via la Notte cosmica, domani al campetto della Villa musica, food e dj set.
Tavolo con le associazioni di atletica per l’utilizzo dell’Angelini.
TARI e IMU, le comunicazioni vanno inoltrate via pec, mail o attraverso il protocollo.
Memorial Dino Di Michelangelo, al via la quinta edizione.
Parte dalla consegna del pulmino il progetto promosso con la PMG Italia.
Al via gli sfalci sul territorio cittadino. Si parte dalla prossima settimana.
Europei, via libera alle richieste degli esercenti per eventi e maxischermi.
Sindaco su crisi idrica: “Riunione importante in Prefettura su superamento dell'emergenza
Comitato ristretto dei sindaci sul bilancio consuntivo 2023 della Asl
L’assessore Pantalone su San’Anna
Sì della Giunta a diverse azioni per potenziare e rimodulare i parcheggi in città.
Giovedì 13 giugno torna la Notturna città di Chieti. Conto alla rovescia per la gara.
Vignaioli in Piazza, arriva a Chieti il primo grande evento nazionale sul vino
Da lunedì al via il Torneo Lazzaroni a Piana Vincolato.
Tariffe IMU 2024
La riscossione della Tari torna al Comune, la decisione contenuta in una delibera di Giunta approvata oggi
DIORAMA FESTIVAL - CHIETI - 8 GIUGNO - INGRESSO GRATUITO
Via Buracchio, incontro con i residenti.
Cimitero. Recupero loculi cimiteriali con il ricorso alla deroga.
Ricominciamo dal sud. A Chieti 7 delle 2.800 assunzioni del nuovo bando governativo
Bussola della trasparenza
Amministrazione trasparente

In questa pagina sono raccolte le informazioni che le Amministrazioni pubbliche sono tenute a pubblicare nel proprio sito internet nell’ottica della trasparenza, buona amministrazione e di prevenzione dei fenomeni della corruzione (L.69/2009, L.213/2012, Dlgs33/2013, L.190/2012).