Comune di Chieti

Comune di Chieti

Comune di Chieti

Al servizio del cittadino

Home Notizie Garante dei diritti dell’Infanzia, pubblicato l’avviso

Garante dei diritti dell’Infanzia, pubblicato l’avviso


Pubblicato gio 5 maggio 2022 alle 17:24

Sindaco e assessori Giammarino e Maretti: “Una figura di tutela dell’infanzia e di supporto all’azione amministrativa rivolta ai più piccoli”  


Chieti 4 maggio 2022 – Pubblicato oggi sul sito del Comune l’avviso pubblico relativo all’individuazione del Garante dei diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, figura istituita dalla Delibera del Consiglio Comunale n. 101 del 24 maggio 2021, su richiesta della consigliera Barbara Di Roberto e con requisiti, ruoli e funzioni definiti dal relativo Regolamento. Il Garante resta in carica per tutto il mandato amministrativo del Sindaco, e opera in regime di prorogatio secondo quando dispongono le norme legislative in materia. L'incarico è rinnovabile non più di una volta. La candidatura ed il curriculum, a pena di esclusione, dovranno essere sottoscritti dal candidato e pervenire a mezzo PEC entro e non oltre le ore 24:00 del 5 giugno 2022, indicando nell'oggetto la dicitura "Garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza     del comune di Chieti" al seguente indirizzo PEC: protocollo@pec.comune.chieti.it.

 

L’avviso nel link:

https://www.comune.chieti.it/il-comune/concorsi-bandi-gare-e-avvisi/concorsi-e-avvisi-pubblici/avviso-per-la-presentazione-di-candidature-per-la-nomina-a-garante-dei-diritti-dell-infanzia-e-dell-adolescenza-del-comune.html

 

“Da oggi sarà possibile candidarsi a tale ruolo, che ha una speciale valenza per la nostra Amministrazione, da subito attiva sul fronte dei diritti e da subito vicina alla popolazione più vulnerabile e importante, come lo sono i bambini – così il sindaco Diego Ferrara e gli assessori all’Infanzia e alle Politiche Sociali, TeresaGiammarino e Mara Maretti -  Il Garante dei diritti per l'infanzia e l'adolescenza, dovrà essere scelto fra persone di indiscusso prestigio e che vantino un’esperienza consolidata e di qualità sul fronte delle materie giuridiche, ma anche psicologiche, sul sociale, in ambito pedagogico e didattico,  doti educative importanti per un ruolo che ha una valenza delicatissima. Non sono eleggibili i membri di cariche pubbliche elettive (nazionali, regionali e comunali); né i membri degli organismi dirigenti nazionali, regionali e locali, di partiti politici e associazioni sindacali e di categoria. Si tratta di un incarico incompatibile anche con l'esercizio di funzioni pubbliche nei settori della giustizia, della gestione di enti pubblici o privati operanti in materia sociale, educativa o sociosanitaria. Una figura di garanzia e super partes, insomma, perché tali devono essere le tutele per i bambini ai quali è rivolta la nostra azione amministrativa più sensibile. Sin dal primo momento abbiamo operato affinché Chieti possa diventare anche una città a misura di bambino, lo faremo vegliando sui diritti, ma anche ragionando sugli spazi, sul potenziamento dei servizi ai bambini e alle famiglie, disegnando una città che tenga conto anche deglio adulti di domani”

 

REQUISITI

·       laurea in discipline giuridiche, umanistiche, sociali o psicologiche;

·       competenza giuridico - amministrativa in materie concernenti i diritti dei minori, le problematiche dell'età evolutiva e la famiglia;

·       comprovata esperienza nel campo dell'assistenza all'infanzia, della prevenzione del disagio e dell'intervento sulla devianza minorile.

 

FUNZIONI

 

·       Vigila a livello cittadino sull'applicazione della normativa in materia di tutela dell' infanzia e dell'adolescenza, in particolare della Convenzione Onu sui diritti del fanciullo del 20 novembre 1989, ratificata con Legge n.176 del 27 maggio 1991;

·       Contribuisce a garantire il rispetto e l'attuazione dei diritti sanciti dalla Convenzione secondo i "quattro principi generali" delineati dal Comitato Onu: non discriminazione (art.2), migliore interesse del minore (art.3), diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo (art.6), partecipazione e rispetto per l'opinione del minore (art.12);

·       Promuove azioni volte ad incrementare la concreta conoscenza dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza nella città di Chieti;

·       Promuove la partecipazione e l'ascolto di bambini e adolescenti a livello individuale e collettivo in qualsiasi ambito vengano prese decisioni che li riguardino direttamente o indirettamente;

·       Ascolta i bambini e gli adolescenti che chiedano di conoscerlo e di parlargli, in presenza di un adulto di riferimento; Accoglie le segnalazioni provenienti da persone anche di minore età, dalle famiglie, dalle scuole, da associazioni ed enti, in ordine a casi di violazione dei diritti, e fornisce informazioni sulle modalità di tutela e di esercizio di tali diritti;

·       Segnala all'Autorità Giudiziaria le situazioni di preslmta violazione dei diritti  e qualsiasi fonna di discriminazione delle persone minori d'età, ritenute degne  di  approfondimento, anche se non comportino l'obbligatorietà della segnalazione al Tribunale per i Minorenni o non costituiscono reato con conseguente obbligo di denuncia all'Autorità penale;

·       Segnala ogni forma di discriminazione tra le persone di minore età, di qualsiasi natura siano e in qualsiasi ambito esse avvengano, all'Autorità responsabile di garantire  la  tutela  dei diritti;

·       Verifica, tramite la collaborazione con le Istituzioni preposte, che alle persone di minore età siano garantite pari opportunità nell'accesso ai diritti senza alcuna distinzione di genere, nazionalità, origine etnica, lingua, religione o credo, convinzioni personali o politiche, caratteristiche genetiche, condizioni sociali o di salute, disabilità, o altro fattore identitaria, con particolare attenzione ai soggetti che hanno difficoltà a trovare ascolto;

·       Può esprimere pareri non vincolanti sul Piano di Zona dei servizi sociali e su altri atti a carattere generale che il Comune di Chieti emette in materia di infanzia, adolescenza, famiglia e istruzione, educazione ed in ogni altro atto a carattere generale che preveda azioni e interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo delle persone in età evolutiva;

·       Può esprimere pareri non vincolanti su tutte le proposte di regolamenti e norme comunali nelle materie indicate al punto i) riguardanti i minorenni;

·       Segnala ai competenti organismi dell 'Amministrazione locale e centrale presenti nel territorio cittadino tutte le iniziative e raccomandazioni opportune per assicurare la piana promozione dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza;

·       Coordina la propria attività con il Garante Nazionale e in particolare con il Garante della Regione Abruzzo;

·       Promuove con le Amministrazioni interessate protocolli d'intesa utili  a poter  espletare le sue :fi..mzioni anche attraverso verifiche dirette delle condizioni dei minori in ogni situazione essi si trovino previo consenso dei soggetti esercenti le responsabilità genitoriali, dirette o vicarie, e con i responsabili delle strutture stesse;

·       Promuove nel Comune di Chieti iniziative di celebrazione della giornata italiana per i diritti dell'infanzia e dell 'adolescenza (20 novembre).

 


Al via il protocollo fra Comune e Guardia di Finanza provinciale
Corsi per proprietari di cani morsicatori, al via dal 10 febbraio alla Biblioteca Bonincontro.
Anteprima speciale domenica al Marrucino con la Kyiv Virtuosi Orchestra, Dmitry Yablonsky e Giuliano Mazzoccante
Sportello Unico per Edilizia online, da oggi entra in funzione
A breve l’affidamento della progettazione del nuovo nido che nascerà al Villaggio Mediterraneo
Il Pala Colle dell’Ara torna allo sport. Pubblicata la determina.
Chieti diventa Città Plastic Free, il riconoscimento sarà consegnato l’11 marzo a Bologna.
Pratiche edilizie online, al via il nuovo SUE
Blackout elettrici per via dei lavori sulla rete.
Giornata della Memoria, Ecco tutte le iniziative previste per il 27 gennaio prossimo e patrocinate dal Comune
Consegnati i lavori alla Villa e al Parco Obletter e le riqualificazioni degli alloggi di via degli Ernici e Maiella
MeMercato del venerdì dal Tavolo tecnico con le associazioni di categoria il via libera all’attuale localizzazione
Città intermedie, concluse le rilevazioni dei ricercatori di Mecenate 90, si lavora alla redazione del rapporto 2023
Maltempo senza danni per la città. Il Sindaco Diego Ferrara ringrazia la squadra
Ordinanza sindacale di chiusura del cimitero sabato e domenica 21 e 22 gennaio
Ordinanza sindacale di sospensione dell'attività didattica sabato 21 gennaio
Perturbazione in arrivo. Il Piano neve pronto a scattare in caso di precipitazioni nevose in città.
Il Comitato ristretto dei sindaci a Villa Santa Maria
Sentenza Tar sul servizio di refezione scolastica. Il Comune chiarisce
Riunione tecnica con gli ordini professionali per l’avvio dello sportello telematico SUE del Comune
Servizio Civile universale, l’appello del sindaco e dell’assessore Maretti
Sport. Nasce una sinergia operativa fra Coimune e ASI nazionale
Vita indipendente, via alle domande fino al 31 gennaio
Appunti e spunti dai giovani.
Palatricalle gratuito alla federazione Taekwondo per l’interregionale di questo fine settimana
Garante dei diritti dell’Infanzia, pubblicato l’avviso
Bussola della trasparenza
Amministrazione trasparente

In questa pagina sono raccolte le informazioni che le Amministrazioni pubbliche sono tenute a pubblicare nel proprio sito internet nell’ottica della trasparenza, buona amministrazione e di prevenzione dei fenomeni della corruzione (L.69/2009, L.213/2012, Dlgs33/2013, L.190/2012).