Comune di Chieti

Comune di Chieti

Comune di Chieti

Al servizio del cittadino

Home Notizie Ferrara su Comitato ristretto

Ferrara su Comitato ristretto


Pubblicato mar 28 giugno 2022 alle 14:53

“Incassiamo il dietrofront della Asl 2 su Geriatria, attingeranno unità dalle Medicine. Ieri l’assenza in Consiglio sulla sanità, ma oggi per l’ospedale il manager tira fuori un piano di riordino da 60 milioni: lo valuteremo con la Regione quando saranno certi fattibilità, fondi e tempi”


Chieti, 28 giugno 2022 - “Apprendiamo dalla seduta del Comitato ristretto dei sindaci odierno che la Asl, a fronte di una riunione tenutasi oggi stesso, tornerà indietro sulla scelta di chiudere Geriatria, mutuando personale dalla Medicina e consulenze specialistiche esterne al reparto, per dare manforte al Pronto Soccorso dell’ospedale clinicizzato teatino, questo fino al 15 settembre, in modo da coprire le ferie. Sempre dalla riunione odierna, siano stati messi a conoscenza di un progetto da 60 milioni di euro per l’ospedale di cui il manager ci ha consegnato una prima bozza progettuale, annunciando che entro il 15 luglio lo proporrà alla Giunta Regionale perché possa finanziarlo e realizzarlo, ma di cui nessuno aveva mai avuto notizie”, riferisce il sindaco Diego Ferrara, presidente del Comitato ristretto dei sindaci.

 

“Su Geriatria non posso che commentare positivamente il dietrofront, risultato certo di una mobilitazione che ha unito la nostra levata di scudi a quella dei medici e dei lavoratori e parti sociali per una scelta sbagliata, dannosa e non risolutiva – incalza il primo cittadino - Onestamente mi resta difficile non esprimere sconcerto per la risposta che come Amministrazione comunale abbiamo chiesto alla Regione per lo stato della nostra sanità: ieri, al Consiglio comunale straordinario dedicato, nessuno degli interlocutori si è presentato, Schael in primis; ma di punto in bianco, oggi, in seno a un Comitato convocato per parlare della situazione del pronto soccorso e del bilancio, ecco che salta fuori dal cilindro niente di meno che una prima bozza di progetto di massima per il riordino del nostro ospedale, ancora una volta non condiviso con il territorio, nato nelle stanze della Asl e di cui nessuno era a conoscenza. Un elaborato a dir poco embrionale, visto che il manager non lo ha proposto ancora nemmeno alla Giunta Regionale e un metodo che purtroppo non è ancora quello che al nostro territorio serve per salvare la sua sanità, perché non ha il crisma della concretezza, che dopo il covid è invece un must per il diritto alla salute, per la comunità e per una sana sinergia istituzionale.  Dunque, soluzioni tampone per il pronto soccorso e uno specchietto per allodole denominato “piano di riordino” per l’ospedale”: queste non possono essere considerate una risposta concreta a istanze precise e urgenti che dominano la realtà sanitaria territoriale e che potevano essere date in presenza, ieri, davanti a un Consiglio comunale che si è invece preferito disertare.

Piuttosto, cosa accadrà al Pronto soccorso dopo settembre? E con quali fondi si porterà avanti il progetto di rilancio annunciato oggi? Che certezze ha tale intenzione, che ci è stata sottoposta prima di avere il placet della Giunta regionale, la stessa che ha tolto a Chieti i fondi e che ha annunciato il rilancio che ad oggi non c’è stato?

Saremo ben felici di confrontarci con il presidente Marsilio, l’assessore alla Sanità e il direttore generale della Asl, quando avremo qualcosa di più credibile di un’ipotesi stampata a colori, ma senza coperture e certezze”.

 

 


Alloggi popolari, aggiudicati anche i lavori di riqualificazione degli appartamenti di via Maiella
Piazza Umberto I da lunedì chiude, tornano i lavori.
Decollano le attività del PrIns, progetto per il contrasto alla povertà fra Comune e associazioni del terzo settore
Consegnati i lavori della riqualificazione del campetto della Villa Comunale, si lavora al cantiere.
Al via il protocollo fra Comune e Guardia di Finanza provinciale
Corsi per proprietari di cani morsicatori, al via dal 10 febbraio alla Biblioteca Bonincontro.
Anteprima speciale domenica al Marrucino con la Kyiv Virtuosi Orchestra, Dmitry Yablonsky e Giuliano Mazzoccante
Sportello Unico per Edilizia online, da oggi entra in funzione
A breve l’affidamento della progettazione del nuovo nido che nascerà al Villaggio Mediterraneo
Il Pala Colle dell’Ara torna allo sport. Pubblicata la determina.
Chieti diventa Città Plastic Free, il riconoscimento sarà consegnato l’11 marzo a Bologna.
Pratiche edilizie online, al via il nuovo SUE
Blackout elettrici per via dei lavori sulla rete.
Giornata della Memoria, Ecco tutte le iniziative previste per il 27 gennaio prossimo e patrocinate dal Comune
Consegnati i lavori alla Villa e al Parco Obletter e le riqualificazioni degli alloggi di via degli Ernici e Maiella
MeMercato del venerdì dal Tavolo tecnico con le associazioni di categoria il via libera all’attuale localizzazione
Città intermedie, concluse le rilevazioni dei ricercatori di Mecenate 90, si lavora alla redazione del rapporto 2023
Maltempo senza danni per la città. Il Sindaco Diego Ferrara ringrazia la squadra
Ordinanza sindacale di chiusura del cimitero sabato e domenica 21 e 22 gennaio
Ordinanza sindacale di sospensione dell'attività didattica sabato 21 gennaio
Perturbazione in arrivo. Il Piano neve pronto a scattare in caso di precipitazioni nevose in città.
Il Comitato ristretto dei sindaci a Villa Santa Maria
Sentenza Tar sul servizio di refezione scolastica. Il Comune chiarisce
Riunione tecnica con gli ordini professionali per l’avvio dello sportello telematico SUE del Comune
Servizio Civile universale, l’appello del sindaco e dell’assessore Maretti
Ferrara su Comitato ristretto
Bussola della trasparenza
Amministrazione trasparente

In questa pagina sono raccolte le informazioni che le Amministrazioni pubbliche sono tenute a pubblicare nel proprio sito internet nell’ottica della trasparenza, buona amministrazione e di prevenzione dei fenomeni della corruzione (L.69/2009, L.213/2012, Dlgs33/2013, L.190/2012).